Coltivazione di alberi da frutto

  • Posted on: 2 October 2016
  • By: admin

Le olive e l'uva sono due delle esportazioni agricole che generano maggiori introiti per il Paese. La produzione è adatta alle condizioni climatiche di regioni come Puglia, Sicilia e Calabria. Infatti il l'olio contenuto nelle olive viene migliorato dalle lunghe estati secche. In ogni caso la produzione può subire grandi variazioni, dato che le olive sono particolarmente suscettibili alle ghiacciate tardive. L'Italia è il più grande esportatore mondiale dell'olio d'oliva, nonostante la Spagna domini il settore maggiormente lucrativo delle olive da tavola. Nonostante le olive vengano coltivate tradizionalmente assieme ad altre coltivazioni e in coabitazione all'allevamento di bestiame, quasi metà dei terreni odierni dedicati alla produzione di olive non implicano nessun'altra tipologia di coltivazione annessa, facendo comprendere quanto ci si stia allontanando dai tradizionali metodi contadini di coltivazione e allevamento.

Il vino viene prodotto in quasi ogni regione d'Italia e, assieme all'olio, garantisce un bilancio commerciale positivo. La competizione a livello mondiale sta aumentando, con la grande crescita del mercato dell'Europa dell'est in grado di offrire prezzi molto più bassi rispetto a quelli del mercato occidentale. Molti dei vini, dall'alta gradazione alcolica, provenienti dal sud vengono utilizzati per la produzione di Marsala o vermouth, mentre i vini più celebri come: Soave, Valpolicella, Barolo, e Asti vengono prodotti nella parte nord del Paese.
Circa tre quinti della produzione di agrumi italiana proviene dalla Sicilia, e la maggior parte delle restanti coltivazioni di agrumi vengono fatte sui bassipiani di Calabria e Campania, con terreni appositamente preparati e irrigati. Anche la coltivazione di frutti caduchi è particolarmente diffusa. La Campania è famosa per la produzione di ciliegie, albicocche, nettarine e nocciole, mentre l'Emilia-Romagna produce principalmente pesche, prugne e pere. Sicilia e Puglia sono famose per la produzione di mandorle.